Cappelli invernali, tremendo effetto indesiderato | Succede a tutti: c’è solo un modo per evitarlo

Caldi, confortevoli e alla moda, di cappelli invernali ne esistono mille tipi, forme e colori. Un effetto indesiderato, però, li accomuna tutti: è un disastro

Non appena arriva un po’ di freddo, sciarpe e cappelli escono dagli armadi pronti a difendere la testa dai colpi di aria gelida, che possono causare malanni fastidiosi e anche difficili da curare. Se quando eravamo bambini avevamo praticamente solo le cuffiette in lana, oggi possiamo scegliere tra tantissimi tipi diversi.

Cappelli invernali: effetto indesiderato
Cappelli invernali: effetto indesiderato (Pexels)

Dalle normalissime cuffiette fino ai più originali, con la falda larga o con le orecchie di un animale, i cappelli sono fondamentali per resistere al freddo e, per molti, sono anche un irrinunciabile dettaglio del look. Di lana, di cotone o di maglia, ne esistono forme, colori e varianti diversissime, adatte a ogni situazione ed esigenza.

I cappelli, di tutti i tipi, sono però accomunati da un grosso problema. Di qualsiasi forma o colore essi siano, causano infatti un effetto indesiderato tremendo: non c’è via di scampo.

Cappelli invernali: allarme capelli sporchi

I cappelli, soprattutto quelli invernali, per scaldare bene la testa devono essere di un materiale caldo e spesso, capace di riparare la pelle dai colpi di aria gelida che a volte tirano, quando fa freddo. Spesso, però, queste loro caratteristiche creano tra il cuoio capelluto e il tessuto uno strato di umidità e di caldo eccessivo che porta la testa a sudare e, di conseguenza, i capelli a sporcarsi.

Indossare frequentemente il cappello, infatti, crea danni alla chioma: da un lato ne distrugge il volume e, dall’altro, sporca in modo irrimediabile i capelli. Per risolvere questi problemi, purtroppo, non esiste alternativa al lavaggio: pulizia e volume si possono riacquistare solo tramite uno shampoo e una piega fatti come si deve. Sebbene spesso vengano dati consigli su ipotetici materiali, come la seta, che sembrano sporcare meno i capelli, in realtà la soluzione è solo una: se si tiene alla propria chioma, è bene cercare di indossare il cappello il meno possibile.

Cappelli invernali, effetto indesiderato
Cappello invernale (Pexels)

Lavarlo frequentemente è sicuramente un’ottima soluzione, come quella di cercare di non comprare cappelli troppo aderenti ma che lascino respirare il cuoio capelluto almeno un minimo. Un rimedio che quantomeno prova a diminuire i danni è quello di raccogliere i capelli in uno chignon o in una coda prima di indossare il cappello, anche se non a tutti piace l’effetto. In generale, però, quando si sceglie di indossarli si deve essere consapevoli di ciò a cui si va incontro.

Impostazioni privacy